Skip to main content
Genere Interviste

Celebrare la diversità

Le concrete politiche aziendali di Kyowa Kirin per creare un ambiente di lavoro fondato su integrazione e inclusione

Intervista a Norberto Villarrasa Justicia

Southern Cluster General Manager (Spain, Italy & Portugal) Kyowa Kirin Farmaceutica

By Ottobre 2021Ottobre 12th, 2021Nessun commento
Fotografia di Claudio Colotti

Quali politiche aziendali sono necessarie per superare le disuguaglianze nel lavoro e nella retribuzione e per promuovere la diversità?

In Kyowa Kirin crediamo nel valore delle persone. Sosteniamo e riconosciamo il valore di ognuno, perché tutti si sentano apprezzati per il lavoro che svolgono, a tutti i livelli dell’organizzazione, nel rispetto di pari dignità e trattamento sul lavoro.
Tutte le politiche aziendali sono orientate al superamento delle disuguaglianze nel lavoro e nella retribuzione e a promuovere la diversità. Il lavoro svolto è premiato e riconosciuto in base a comportamenti appropriati e ai nostri valori aziendali: impegno per la vita, innovazione, lavoro di squadra, integrità.
Abbiamo implementato un modello salariale chiaro, armonizzato nella regione EMEA (Europa, Medio Oriente, Africa), che riflette i nostri valori e ci rende competitivi nel settore: il “Kyowa Kirin Total rewards” che prevede un sistema di bonus, riconoscimenti interni (award), benefit e un percorso di sviluppo personale.

La nostra visione è quella di far sorridere le persone. Vogliamo che lavorare in Kyowa Kirin faccia sentire tutti valorizzati e in grado di usare i propri talenti unici per contribuire al nostro successo. Con l’obiettivo di creare un ambiente fondato su integrazione e inclusione, abbiamo attivato concrete politiche aziendali di diversity management. Per farlo, coltiviamo le qualità dei nostri dipendenti offrendo prospettive di carriera; garantiamo pari opportunità di retribuzione per le persone con background diversi, ci impegniamo affinché il luogo di lavoro sia in grado di bilanciare le esigenze lavorative con la vita individuale, rispettiamo e promuoviamo una cultura di inclusione e diversità.

Inoltre, nel tentativo di rispondere alle trasformazioni della società e di migliorare la competitività aziendale attraverso la valorizzazione delle diversità, il gruppo Kyowa Kirin si sta impegnando a potenziare la formazione delle dipendenti, promuovendo percorsi di carriera per una effettiva tutela delle pari opportunità. Dal 2016, abbiamo offerto programmi di formazione per supportare le dipendenti nello sviluppo della loro carriera. Nel 2013, nella regione EMEA, la percentuale di donne manager in Kyowa Kirin era pari al 3,7 per cento, una percentuale che oggi si attesta al 10 per cento circa e che puntiamo ad aumentare nel breve periodo.

Infine, per raccogliere il grado di soddisfazione dei dipendenti sul lavoro e consentire loro di esprimere il proprio grado di apprezzamento e coinvolgimento aziendale, ogni anno proponiamo un breve sondaggio anonimo, il “Global engagement and motivation survey”, che si conferma ogni anno un’occasione per esprimere la propria opinione sui vari aspetti del lavoro in Kyowa Kirin, dalla cultura alle attrezzature dell’ufficio e molto altro.

Le risposte ci aiutano a plasmare positivamente il futuro di Kyowa Kirin a beneficio di tutti. In questo senso, vorremmo sottolineare che l’anno scorso, il Southern Cluster, di cui fanno parte Spagna, Italia e Portogallo, ha registrato a tale sondaggio la partecipazione del 95 per cento dei dipendenti.

Con l’obiettivo di creare un ambiente fondato su integrazione e inclusione, abbiamo attivato concrete politiche aziendali di diversity management.

Quali sono gli obiettivi che Kyowa Kirin si è posta per proteggere la diversità e l’inclusione?

Kyowa Kirin crede nel valore di un ambiente equo, fondato sul rispetto, di cui tutti si sentano parte integrante, ove ognuno può essere semplicemente se stesso, valorizzato e ascoltato per il contributo che può offrire, con l’obiettivo di partecipare al cambiamento e guidare l’innovazione insieme. Stiamo lavorando per creare un ambiente di lavoro di questo tipo, guidato dai princìpi di welfare aziendale.

Nel luglio 2020, Kyowa Kirin ha istituito il gruppo per la promozione della diversità all’interno del dipartimento delle risorse umane con l’obiettivo di migliorare l’ambiente di lavoro nell’ottica di una maggiore inclusione. Ogni anno mettiamo in campo iniziative specifiche che vanno in questa direzione. A luglio 2021, per esempio, Kyowa Kirin ha lanciato l’iniziativa Inclusion & Diversity (I&D) con l’obiettivo di far evolvere l’intera organizzazione verso un’azienda orientata alla promozione di una cultura dell’inclusione e della diversità. Un’azienda in cui siamo orgogliosi di lavorare.

Kyowa Kirin crede nel valore di un ambiente equo, fondato sul rispetto, ove ognuno può partecipare al cambiamento e guidare l’innovazione insieme.

In Italia uno degli ostacoli alla parità di genere sul posto di lavoro è il congedo obbligatorio di maternità e paternità. Le vostre aziende adottano particolari contratti volti a favorire la parità dei ruoli genitoriali e a bilanciare la parità di genere a casa e sul posto di lavoro?

L’azienda è consapevole delle questioni di genere e della battaglia per il riconoscimento della maternità quale valore sociale, è altresì consapevole delle difficoltà e delle sfide che le donne devono costantemente affrontare in merito alla parità di retribuzione, i ruoli genitoriali e non solo. Kyowa Kirin promuove la parità di genere sul posto di lavoro e la parità dei ruoli parentali, senza discriminazioni e lo fa attuando politiche volte a conciliare vita-lavoro.

Prestiamo grande attenzione al benessere di tutte le persone e della famiglia, offrendo programmi di sostegno ai dipendenti per la cura dei bambini e per la promozione dell’allattamento. Offriamo un servizio di consulenza ai dipendenti prima e dopo il congedo parentale e garantiamo pieno supporto per un ottimale ritorno al lavoro; ospitiamo un forum di supporto che favorisce la creazione di reti tra i dipendenti neogenitori.

Oltre al congedo annuale retribuito, i dipendenti hanno diritto a dieci giorni di congedo retribuito auto-diretto in prossimità del parto del coniuge o quando si accudisce un bambino malato e fino a due anni di congedo per accompagnare un coniuge che si trasferisce. A partire da ottobre, inoltre, implementeremo in Italia il lavoro ibrido, progettato per offrire la flessibilità del lavoro da remoto pur mantenendo i vantaggi associati al lavoro in loco. Conosciamo il valore della conciliazione tra vita privata e lavoro e lavoriamo costantemente per garantirne l’applicabilità.

Kyowa Kirin promuove la parità dei ruoli parentali e lo fa attuando politiche volte a conciliare vita-lavoro.

La diversità e l’uguaglianza non includono solo il genere in senso binario ma anche le questioni Lgbt+. Per quanto riguarda la discriminazione in termini di orientamento sessuale, come potremmo garantire la parità di trattamento per tutti in relazione al lavoro e all’occupazione? Come potremmo conciliare la non discriminazione nella fase di selezione o licenziamento con il rispetto della privacy dei dipendenti?

Kyowa Kirin promuove un processo di assunzione equo, senza discriminazioni in base a sesso, nazionalità, disabilità o altre caratteristiche. Per garantire la parità di trattamento, il rispetto della privacy e la non discriminazione dei dipendenti, nelle fasi di selezione o licenziamento, Kyowa Kirin non valuta criteri legati all’orientamento sessuale né questioni inerenti al genere; ai candidati o ai dipendenti, inoltre, non vengono rivolte domande che possano ricondursi a questi temi, in accordo con le nostre linee guida. Ciò è in linea con la vision aziendale di celebrazione della diversità e propensione all’inclusione (I&D), nel pieno rispetto dell’integrità, uno di valori fondamentali per il gruppo Kyowa Kirin. Crediamo fermamente nel Commitment to life, ovvero nel predisporre tutte le azioni possibili atte a migliorare la qualità della vita, nell’innovazione per lo sviluppo di terapie all’avanguardia e nel lavoro di squadra. Non solo, in Kyowa Kirin crediamo che un’etica solida e una forte integrità contribuiscano a creare un ambiente di lavoro migliore e, perché no, anche un mondo migliore.

C’è l’impegno dei dipendenti per la definizione di politiche aziendali per l’uguaglianza e per la tutela della diversità? I vostri dipendenti hanno mostrato interesse per questi temi?

Nel gruppo Kyowa Kirin, inclusione e diversità è un binomio che indica il sentirsi tutti parte dell’azienda, senza nessuna esclusione, senza giudizi. Significa avere possibilità e opportunità eque. Applichiamo delle politiche aziendali per incentivare il coinvolgimento di tutti i dipendenti nelle attività.
Il team di inclusione e diversità (I&D) si compone di sette gruppi di lavoro costituiti da dipendenti che su base completamente volontaria, con il pieno sostegno del Comitato esecutivo, promuovono iniziative su temi di particolare interesse, alimentando il continuo confronto tra le persone che ne fanno parte. Il team lavora con un approccio fedele alla nostra cultura e ai nostri valori, con l’obiettivo di fare la differenza in maniera significativa, oltre le parole.

Inclusione e diversità è un binomio che indica il sentirsi tutti parte dell’azienda, senza esclusione o giudizi. Significa avere possibilità e opportunità eque.

Uno di questi gruppi di lavoro è il gruppo “Women inclusion” che conta 27 volontari provenienti da cinque diversi Paesi della regione EMEA. Un altro è focalizzato sui temi che riguardano la comunità Lgbt+ e comprende volontari provenienti da sei diversi Paesi, tra cui l’Italia.
Come detto, sono state molte le iniziative attivate durante il 2021, tra le quali ricordo quelle in occasione della Giornata internazionale della donna, della Giornata per l’eliminazione della discriminazione razziale e della Giornata mondiale dei transgender nel mese di marzo. Nel mese di maggio abbiamo dato vita a diversi eventi per la Giornata della consapevolezza della salute mentale. Inoltre, da maggio ad agosto si sono tenuti workshop di formazione sul tema dei pregiudizi inconsci. Volontari provenienti da ogni area aziendale, appassionati al tema, sono stati formati da esperti del settore per condurre queste sessioni in gruppi di lavoro con altri colleghi. Momenti di grande valore volti ad aumentare la consapevolezza su quali siano i bias inconsci più comuni e a darci gli strumenti per eliminarli. I workshop hanno registrato una partecipazione altissima, con feedback molto positivi: 28 trainers in tutta Kyowa Kirin, 55 sessioni completate e 486 dipendenti formati, ovvero il 70 per cento della region.

Lascia un commento

Contattaci