• Background Image

    Medicina di precisione

Antonio Addis, Dipartimento di Epidemiologia, Servizio sanitario della Regione Lazio.

Le pagine di questo nuovo supplemento di Recenti Progressi in Medicina dovrebbero bastare per capire che Precision Medicine non è solo un’espressione promozionale. Ci troviamo di fronte a qualcosa che condizionerà, con luci e ombre, il nuovo modo di vedere le innovazioni terapeutiche.

È un paradigma realmente nuovo? Se il tutto può essere riassunto come la terapia giusta, al paziente che realmente ne ha bisogno, nel giusto momento, stiamo semplicemente parlando di appropriatezza? Deve esserci qualcosa in più, se teniamo conto dei dati che emergono vorticosamente dalla genomica, proteomica e metabolomica. Ma non può essere solo questo.

Potrebbe trattarsi di un’ottima occasione per ripensare a come coinvolgere direttamente il paziente nello sviluppo delle tecnologie, e come comunicare la complessità delle cure al singolo. Occorre valutare se sono necessari nuovi metodi di studio che rispondano al bisogno “personale” di cura con conoscenze trasferibili. Non si tratta della contrapposizione con la medicina basata sulle evidenze e del superamento del primato degli studi clinici randomizzati. Così come non può valere come salto a piè pari della prevenzione e di approcci di cura fino ad oggi utilizzati in sanità pubblica. In questo ambito potremmo imparare molto dalle malattie rare, fino ad oggi orfane di ricerca per trasferire una risposta di cura individualizzata all’intero sistema in modo sostenibile.

Anche il modello regolatorio dovrà tener conto del nuovo scenario ed attrezzarsi per tempo. Mettendo a confronto opportunità e punti critici con le risposte di una survey che ha coinvolto oltre 1000 operatori sanitari, abbiamo cercato di entrare nel cuore delle problematiche, fuori dalle dichiarazioni di principio, per una medicina che tenga conto, con più precisione, della persona.

> Leggi le storie di Forward sulla medicina di precisione

> Scarica il PDF dell’intero fascicolo

 

 

Iscriviti alla newsletter di Forward

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Pin It on Pinterest

Share This