• Background Image

    Autori

AJAX progress indicator
Ricerca: (cancella)
  • Massimo Romanò
    Laureato in Medicina (Milano), specializzato in Cardiologia e Medicina del Lavoro. Cardiologo ospedaliero per 40 anni, gli ultimi dodici dei quali come Primario di Cardiologia presso l’ospedale di Vigevano. Fellow per l’attività culturale di ANMCO. Nel corso della carriera si è occupato di aritmologia, cardiologia clinica e scompenso cardiaco. Negli ultimi 15 anni si è dedicato alle tematiche delle cure palliative e della fine della vita nei malati con scompenso cardiaco,  pubblicando il primo testo italiano sull’argomento (Scompenso cardiaco e cure palliative, Il Pensiero Scientifico Editore, 2018). Membro del comitato ordinatore del master di II livello di UNIMI in Cure Palliative per il biennio 2018-2020. Autore di 4 monografie in tema di cardiologia clinica ed elettrocardiografia, in italiano e in inglese, e di un centinaio di lavori in campo cardiologico su riviste peer-reviewed. Si occupa attivamente di formazione in ambito cardiologico e cure palliative. - Di più
  • Alessandro Rosa
    Laureato in Scienze Statistiche per le analisi demografiche e sociali (Università degli studi di Roma “La Sapienza”), Master in Data Science (Università degli studi di Roma Tor Vergata), collabora con il Dipartimento di epidemiologia del Servizio sanitario regionale del Lazio dal 2014. I principali progetti per cui ha collaborato riguardano l'epidemiologia valutativa (con il calcolo di indicatori di esito, volumi di attività a livello nazionale PNE, e regionale Prevale).  Recentemente si è avvicinato all'epidemiologia clinica e alla farmaco-epidemiologia. Partecipa attivamente a progetti innovativi di digital epidemiology e al gruppo di lavoro Forward. 0 RH negativo, curioso e disordinato. - Di più
  • Salvatore Rossi
    È direttore generale della Banca d'Italia dal 10 maggio 2013 e presidente dell'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (IVASS). Nel 2013 ha fatto parte del "Gruppo di Lavoro in materia economico - sociale ed europea" istituito dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Ha tenuto corsi e seminari in varie sedi universitarie, in particolare presso l'Università Tor Vergata di Roma e l'Università Aldo Moro di Bari. È autore di numerose pubblicazioni, tra cui "Processo alla finanza" (2013), "Che cosa sa fare l'Italia" (2017) e "Oro" (2018). - Di più
  • Carlo Saitto
    Amministratore nelle aziende sanitarie, direttore sanitario, medico di sanità pubblica, anestesista, con una passione per la valutazione e la misurazione dei risultati di salute. Ha partecipato al progetto europeo DECIDE sull’utilizzazione delle evidenze scientifiche nei processi decisionali in sanità ed è stato responsabile della programmazione sanitaria nella Regione  Lazio e nell’Agenzia Sanità del Friuli Venezia Giulia. Nel corso di numerosi anni di attività ha osservato molto più di quanto abbia realizzato e lasciato meno tracce di quanto avrebbe voluto. - Di più
  • Eugenio Santoro
    Eugenio Santoro lavora nel Dipartimento di salute pubblica dell’ Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri IRCCS dove dirige il laboratorio di informatica medica.  Dal 2006 si occupa di social media, di app per smartphone e più in generale di digital health e di digital therapeutics e del loro impatto sulla pratica clinica e sulla comunicazione/promozione della salute. Autore di 250 tra articoli scientifici e divulgativi, ha pubblicato per il Pensiero Scientifico Editore i volumi  “Web 2.0 e social media in medicina”, “Facebook, Twitter e la medicina”, “Guida alla medicina in rete” e “Internet in medicina”. Dal 2016 è docente a contratto di Health informatics all’Università degli Studi di Milano e insegna in diversi master universitari.  È inoltre membro del gruppo ICT di FNOMCeO, del comitato scientifico dell’Associazione italiana telemedicina e informatica medica, e del gruppo di esperti della prima consensus conference italiana per il patient engagement. - Di più
  • Holger Schunemann
    Nato in Germania, dal 2009 è direttore del Department of health research methods, evidence, and impact della McMaster university in Hamilton, Canada. È direttore del Canada Cochrane e del McMaster Grade center. Dal 2005 al 2009 è stato dirigente presso l'Istituto dei tumori Regina Elena di Roma. Fa parte dell'Advisory committee on health research della World health organization. I suoi principali interessi di ricerca riguardano la valutazione della qualità dei risultati della ricerca e la produzione, presentazione e disseminazione di linee-guida. In questa cornice è da inscrivere il suo lavoro nell'ambito del Grade Working group. - Di più
  • Angelo Tanese
    È il direttore generale della ASL Roma 1. Nella sua esperienza professionale ha ricoperto incarichi dirigenziali in diverse aziende pubbliche ed è uno dei principali esperti a livello nazionale di management sanitario. Vanta diverse pubblicazioni sui temi del cambiamento organizzativo e del management pubblico, con particolare attenzione alle aziende sanitarie. - Di più
  • Domenica Taruscio
    È direttrice del Centro nazionale malattie rare dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS). Ha rivestito o riveste cariche scientifiche, fra cui: Presidente dell'International Conference for Rare Diseases and Orphan Drug (2010 al 2012); Membro italiano del Committee for Orphan Medicinal Products a EMA (2000 al 2009); Esperto nel Comitato di Esperti sulle Malattie Rare della Commissione Europea; Membro dell'Health Research Advisory Group della Commissione Europea; Membro del Comitato Scientifico Interdisciplinare di IRDiRC; Membro dell'Organismo nazionale di coordinamento e monitoraggio delle Reti europee di riferimento. Coordina numerosi progetti europei e internazionali fra cui: Malattie rare senza diagnosi (Italia-USA), Undiagnosed Diseases Network International (UDNI), EUROPLAN, EPIRARE, RARE-Bestpractices e WP Leader in EUROCAT e RD-Connect. È coautorice di oltre 130 pubblicazioni scientifiche e Editor-in-Chief di "Rare Diseases and Orphan drugs. An International Journal of Public Health". - Di più
  • Guido Tonelli
    Ha partecipato ed è stato portavoce dell'esperimento CMS presso il CERN, che ha portato alla scoperta del bosone di Higgs. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui il Fundamental Physics Prize, il premio Enrico Fermi e la medaglia d'onore del Presidente della Repubblica. Nel 2016 ha pubblicato con Rizzoli "La nascita imperfetta delle cose", con cui ha vinto il premio È un fisico e divulgatore scientifico italiano, professore di fisica all'Università di Pisa. Galileo per la divulgazione scientifica, e nel 2017 "Cercare mondi. Esplorazioni avventurose ai confini dell'universo". - Di più
  • Alberto Tozzi
    Pediatra ed epidemiologo, ha lavorato a lungo presso l'Istituto superiore di sanità sull'epidemiologia delle malattie trasmissibili e sulle vaccinazioni. Si è trasferito successivamente presso l'Ospedale Bambino Gesù di Roma, prima presso l'Unità di epidemiologia, poi in quella di medicina digitale e telemedicina. Attualmente è responsabile dell'Unità innovazione e percorsi clinici e dell'Area di ricerca malattie multifattoriali e malattie complesse presso lo stesso ospedale. Si occupa della connessione tra la clinica e altre discipline, di nuove tecnologie e dell'efficacia delle strategie digitali per la promozione della salute. - Di più
Il progetto Forward è realizzato con il supporto di
  • ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI FORWARD

    Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

    Informativa sul trattamento dei dati.

  • Pin It on Pinterest

    Share This